Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘linux’ Category

Per visualizzare a quanto va la CPU del vostro computer o per modificarne il parametro di funzionamento, è disponibile una applet piccola ma molto comoda: CPUFreq. A differenza di CPU Frequency Scaling Monitor, compatibile solo con il pannello di Gnome, CPUFreq funziona anche con il pannello di Unity, l’interfaccia ormai di default di Ubuntu.

Installarla è molto semplice:

sudo add-apt-repository ppa:artfwo/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install indicator-cpufreq

Sul pannello di Unity compare l’icona di CPUFreq che mostra il livello di utilizzo del processore. Cliccando si apre un menu che permette di scegliere una frequenza fissa (p.e. 0.8 GHz o 2.2 GHz), oppure impostare un profilo d’uso:

Conservative
Ondemand
Powersave
Performance

Lo screenshot vale più di ogni descrizione:

CPU frequency indicator

CPU frequency indicator

Annunci

Read Full Post »

Nelle versioni precedenti di Ubuntu era facile creare un’icona con la quale avviare un programma: bastava posizionarsi sul Desktop e con il tasto destro del mouse selezionare la relativa voce di menu. Con Ubuntu 11.10 e Unity, questa possibilità è stata rimossa ma è comunque possibile creare nuovi “lanciatori” (tra virgolette perché personalmente preferisco il termine inglese launcher) da inserire eventualmente nella barra di Unity.

Per prima cosa va installato gnome-panel con il comando:

sudo apt-get install --no-install-recommends gnome-panel

Lo switch –no-install-recommends permette di evitare l’installazione dei pacchetti raccomandati, tra i quali gnome-session-fallback.

Per creare un nuovo “lanciatore” sul Desktop è sufficiente il comando (da terminale o con ALT-F2):

gnome-desktop-item-edit ~/Desktop/ --create-new

Naturalmente è possibile creare il “lanciatore” in qualsiasi cartella (per esempio una creata ad-hoc nella propria home) e poi trascinarlo nella barra di Unity per averlo sempre a disposizione.

Ringrazio per le informazioni contenute in questo articolo Ubuntu Geek, che ha pubblicato originariamente questo mini how-to:
http://www.ubuntugeek.com/how-to-create-desktop-launchers-in-ubuntu-11-10oneiric.html

Read Full Post »

Per installare l’ultima versione stabile di Firefox su Ubuntu 9.10 Karmic e sucessivi, è sufficiente aggiungere tra i repository software ppa:mozillateam/firefox-stable.

Da terminale i passi da seguire sono:

sudo su
add-apt-repository ppa:mozillateam/firefox-stable
apt-get update
apt-get upgrade

Se con l’upgrade, per qualche motivo, non viene installata l’ultima versione stabile disponibile di Firefox (in questo caso la 3.6), basterà installarla esplicitamente con:

apt-get install firefox-3.6

Per le versioni di Ubuntu più datate le istruzioni sono disponibili nell’articolo di Ubuntu GeekHow to install firefox 3.6 stable from ubuntu ppa“.

Read Full Post »

RAI.tv su Linux

Dal sito rai.tv è possibile vedere le dirette dei canali televisivi RAI. Il problema è che il sito è realizzato con Microsoft Silverlight e la versione per Linux, Moonlight non funziona al meglio.

La mia esperienza è la seguente: con Moonlight scaricato dai repository di Ubuntu riesco a vedere le trasmissioni in archivio ma non le dirette (viene caricata l’applicazione ma non parte lo streaming); con Moonlight scaricato direttamente dal sito di Mono si blocca tutto il sistema (costringendomi a staccare l’alimentazione per riavviare) oppure semplicemente non carica i programmi (né le dirette né quelli in archivio).

Siccome quello realizzato con Silverlight è solo un front-end, per visualizzare lo streaming basta conoscere la URL e aprirlo con un programma multimediale, quale mplayer o VLC. Per semplificare l’operazione è disponibile uno script che scarica l’elenco delle dirette RAI e invia la URL al programma scelto.

Per utilizzarlo basta copiarlo e incollarlo in un editor testuale (quale gedit o kate), salvarlo e assegnarli l’attributo di eseguibile (per esempio da terminale con il comando chmod +x nomedelfile). È possibile impostare alcuni parametri quali cambiare il programma di default (VLC) per usare invece mplayer (più leggero e, IMHO, performante). Per eseguirlo accedere al terminale e digitare ./nomedelfile.

Read Full Post »

I netbook più performanti che stanno uscendo in questo periodo con processore Intel Atom Z520 e Z530, sono basati sulla piattaforma Mobile Intel US15W Express Chipset, con scheda grafica integrata Intel GMA 500. Si tratta, giusto per fare nomi e cognomi, dei netbook Acer Aspire One 751h, Asus Eee PC 1101HA, Dell Inspiron Mini 10, ecc.

I driver per questa piattaforma Intel, nota sopratutto con il nome Poulsbo, sono proprietari e quindi senza un supporto “comunitario” per Linux. Canonical e Mandriva, le due aziende dietro le distribuzioni Linux Ubuntu e Mandriva, hanno acquistato i diritti per distribuire i driver binari ma al momento sono installati di default solo su Linux Mandriva One 2010, mentre non sono ancora presenti nell’ultima Ubuntu 9.10.

Se quindi si vuole Linux funzionante “out of the box” e senza ulteriori sforzi il suggerimento è di usare Mandriva. Se invece si preferisce comunque Ubuntu, serve un piccolo sforzo aggiuntivo. Personalmente io preferisco di gran lunga Ubuntu ma ho comunque voluto provare per alcuni giorni Mandriva One 2010 sul mio fiammante Acer Aspire One 751h. Il risultato è stato deludente: per quanto la grafica sia configurata e funzionante senza alcuno sforzo, il resto della piattaforma hardware non sembra supportata al meglio: ho sperimentato parecchi blocchi completi del sistema (non potendo neanche passare ad un terminale con CTRL+ALT+F1), per i quali l’unica soluzione era staccare la batteria!

Tornato fedele all’ottima Ubuntu, la soluzione per avere la scheda grafica al massimo delle sue possibilità è risultata estremamente semplice, grazie a lucazade che ha rilasciato i backport su Karmic dei driver poulsbo per Jaunty, installabili grazie ad uno script che fa tutto da solo: aggiunta repository deb, scaricamento dei file, compilazione delle patch per il kernel e configurazione del file Xorg.conf. Facile e indolore!

Per istruzioni e link vi rimando al post di lucazade su Ubuntu Forums.

Read Full Post »

Con la delibera n. 54/8 del 14 ottobre 2008, la giunta della Regione Autonoma della Sardegna ha approvato un Disegno di legge (Ddl) dal titolo “Iniziative volte alla promozione e allo sviluppo della società dell’informazione e della conoscenza in Sardegna“.

Al centro degli interventi previsti viene posto il software libero quale volano per lo sviluppo economico e sociale dell’isola. Da evidenziare che l’eco per il Ddl ha avuto risonanza mondiale tanto da meritarsi un articolo sul New York Times.

Nello spirito della legge che, si spera, nascerà dal Ddl, la discussione che porterà alla sua approvazione è stata aperta a tutti gli interessati.
(altro…)

Read Full Post »

Open Marmilla 2008

Open Marmilla 2008

Open Marmilla 2008 è il convegno regionale dedicato al software libero organizzato dall’Agenzia di Sviluppo Locale Due Giare, che si terrà ad Ales (OR) lunedi 27 ottobre. La giornata è divisa in due sessioni: quella del mattino si occuperà di software libero come opportunità e cultura, mentre quella del pomeriggio è dedicata alla Pubblica Amministrazione.

Per il panel completo degli interventi e tutte le informazioni logistiche, consultare la locandina allegata all’articolo.

Read Full Post »

Older Posts »