Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘stati uniti’ Category

Su YouTube è stato pubblicato un servizio della CNN sulle intercettazioni dei pager pubblicati da WikiLeaks. Il video riassume gli attacchi mettendo in sovrimpressione alcuni dei messaggi, restituendo in pochi minuti il dramma vissuto dalle persone coinvolte negli attacchi al World Trade Center e al Pentagono.

Read Full Post »

WikiLeaks ha pubblicato le intercettazioni dei pager nelle 24 ore intorno all’attacco a New York e Washington dell’11 settembre 2001.

I pager sono strumenti di comunicazione testuale solitamente utilizzati da pubblici ufficiali. I messaggi presenti nell’archivio comprendono quelli spediti da personale del Pentagono, FBI, FEMA (Federal Emergency Management Agency), Dipartimento di Polizia di New York e dai computer delle banche di investimento presenti nel World Trade Center.

Su WikiLeaks viene sottolineato che l’archivio è una traccia obiettiva di un momento cruciale della nostra epoca, nella speranza che aiuti a capire un evento che è stato l’inizio di un lungo periodo di morte e guerra.

Read Full Post »

Change has come to America

Se c’è ancora qualcuno che dubita che gli Stati Uniti siano il paese dove ogni cosa è possibile; che ancora si chiede se il sogno dei nostri padri fondatori sia vero ancora oggi; che ancora dubita del potere della nostra democrazia, questa notte è la risposta.

If there is anyone out there who still doubts that America is a place where all things are possible; who still wonders if the dream of our founders is alive in our time; who still questions the power of our democracy, tonight is your answer.

Testo completo del discorso di vittoria di Barack Obama

Read Full Post »

Dolore porta dolore, rabbia porta rabbia. Con tutto il cordoglio possibile per le vittime di New York dell’11 settembre, non ignoriamo tutti quei morti che ogni giorno sono, loro malgrado, il pedaggio pagato dai più poveri per permettere a noi di vivere la nostra vita di agi e tecnologie. Perché a tutto c’è un prezzo e questo mondo con le sue guerre e il suo dolore è quello che tutti noi abbiamo creato. Non ci sono buoni, non ci sono cattivi, non ci sono terroristi, non ci sono eserciti portatori di libertà e democrazia. Ci siamo solo noi, esseri umani, inquilini di questo pianeta, nella nostra lotta quotidiana per sopravvivere, tra gioie e dolori, tra egoismi e avidità. (altro…)

Read Full Post »

Super Size Me

Super Size MeIl post di Beppe Grillo, “Obesità pubblicitaria“, e in particolare la citazione della ricerca fatta dall’Università di Stanford, mi ha fatto tornare in mente il film Super Size Me:

Una ricerca dell’Università di Stanford sulla scelta del cibo da parte dei bambini ha provato che McDonald è più buona. Stesse patatine fritte, scelta tra confezione con il marchio e senza. Il 77% dei bambini ha preferito la patatina McDonald. La pubblicità televisiva fa la differenza.

(altro…)

Read Full Post »

Grandma strikes back. Non si parla di un nuovo capitolo di Guerre Stellari ™ ma dell’eroica (e come definirla diversamente) contro-azione legale intentata da una nonna texana contro la RIAA (Recording Industry Association of America).
(altro…)

Read Full Post »

American heroesI nuovi eroi americani: giorni di fila davanti ad un negozio e scene di trionfo all’uscita con un cellulare in mano. Sono gli eroi dell’iPhone: quelli che sono riusciti ad comprarlo il primo giorno di vendita negli Stati Uniti.
(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »