Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ubuntu’

Per installare l’ultima versione stabile di Firefox su Ubuntu 9.10 Karmic e sucessivi, è sufficiente aggiungere tra i repository software ppa:mozillateam/firefox-stable.

Da terminale i passi da seguire sono:

sudo su
add-apt-repository ppa:mozillateam/firefox-stable
apt-get update
apt-get upgrade

Se con l’upgrade, per qualche motivo, non viene installata l’ultima versione stabile disponibile di Firefox (in questo caso la 3.6), basterà installarla esplicitamente con:

apt-get install firefox-3.6

Per le versioni di Ubuntu più datate le istruzioni sono disponibili nell’articolo di Ubuntu GeekHow to install firefox 3.6 stable from ubuntu ppa“.

Read Full Post »

I netbook più performanti che stanno uscendo in questo periodo con processore Intel Atom Z520 e Z530, sono basati sulla piattaforma Mobile Intel US15W Express Chipset, con scheda grafica integrata Intel GMA 500. Si tratta, giusto per fare nomi e cognomi, dei netbook Acer Aspire One 751h, Asus Eee PC 1101HA, Dell Inspiron Mini 10, ecc.

I driver per questa piattaforma Intel, nota sopratutto con il nome Poulsbo, sono proprietari e quindi senza un supporto “comunitario” per Linux. Canonical e Mandriva, le due aziende dietro le distribuzioni Linux Ubuntu e Mandriva, hanno acquistato i diritti per distribuire i driver binari ma al momento sono installati di default solo su Linux Mandriva One 2010, mentre non sono ancora presenti nell’ultima Ubuntu 9.10.

Se quindi si vuole Linux funzionante “out of the box” e senza ulteriori sforzi il suggerimento è di usare Mandriva. Se invece si preferisce comunque Ubuntu, serve un piccolo sforzo aggiuntivo. Personalmente io preferisco di gran lunga Ubuntu ma ho comunque voluto provare per alcuni giorni Mandriva One 2010 sul mio fiammante Acer Aspire One 751h. Il risultato è stato deludente: per quanto la grafica sia configurata e funzionante senza alcuno sforzo, il resto della piattaforma hardware non sembra supportata al meglio: ho sperimentato parecchi blocchi completi del sistema (non potendo neanche passare ad un terminale con CTRL+ALT+F1), per i quali l’unica soluzione era staccare la batteria!

Tornato fedele all’ottima Ubuntu, la soluzione per avere la scheda grafica al massimo delle sue possibilità è risultata estremamente semplice, grazie a lucazade che ha rilasciato i backport su Karmic dei driver poulsbo per Jaunty, installabili grazie ad uno script che fa tutto da solo: aggiunta repository deb, scaricamento dei file, compilazione delle patch per il kernel e configurazione del file Xorg.conf. Facile e indolore!

Per istruzioni e link vi rimando al post di lucazade su Ubuntu Forums.

Read Full Post »